LE TERME DI BOGNANCO

Pubblicato sulla rivista LASER ABSTRACTS/I.R.FO.MED. Settembre 2001


Lorenzo Bracco - Medico
Giovanna Pettinari - Guida turistica

Quando pensiamo ad una vacanza la mente subito corre a luoghi esotici, ma se ci guardiamo intorno scopriamo che i nostri nonni erano forse più saggi di noi, perchè, si recavano in luoghi altrettanto belli, ma vicini a casa ed utili al rilassamento della mente e del corpo.

Un posto piacevole e comodo da raggiungere è la valle dove sgorgano le acque delle TERME Di BOGNANCO (c.ca 10 km da Domodossola). L'acqua è un composto liquido indispensabile ai processi chimici nel mondo organico ed animale: senz'acqua la nostra vita è impossibile. Da tempi antichi si è scoperto che le acque possono avere poteri terapeutici, secondo la loro composizione.

Molto fu lo stupore dei chimico Vallesano Brauns quando, nel 1863, analizzò l'acqua detta "gazzosa" che sgorgava a Bognanco: si tratta di acqua ferruginosa, effervescente naturale, a cui il chimico predisse un felice avvenire terapeutico.

Felice avvenire, eccome!

Sempre più quest'acqua si è affermata nel corso del 1900 e non solo per le virtù delle sue tre fonti, ma anche per il luogo dove le acque sgorgano a c.ca 650 m. di altezza. Da alcuni decenni i comuni della Valle e le loro frazioni, si sono uniti sotto il nome di Bognanco ed il capoluogo ha preso il nome di San Lorenzo, dal nome dei Santo qui venerato. La tradizione racconta come già, mille anni fa, qui ci fosse una cappella con Sante reliquie lasciate da un Vescovo di passaggio.

Interessante da visitare è la parrocchiale di S. Lorenzo: vi è conservato un arazzo in seta, argento e oro, con scritte liturgiche in lettere cirilliche, del 12^ secolo, forse portato da un soldato di Napoleone, originario della valle, arruolato nella campagna di Russia. Nella vicina frazione di Camisanca si può vedere una cinquecentesca "casa forte" in pietra e nella frazione di Graniga una costruzione settecentesca detta "cà di frà". Nella frazione di Pizzanco troviamo una curiosità: nel seicentesco oratorio di Sant'Uguccione vi è una pala d'altare dove il Santo è raffigurato mentre taglia una fetta di formaggio, come a testimoniare la tradizione dell'alievamento dei bestiame e dell'arte casearia del luogo.

Il centro di tutta la zona è BOGNANCO FONTI con le sue tre fonti d'acqua sorgiva dette: San Lorenzo, Ausonia, Gaudenziana.

La fonte di SAN LORENZO ha un'acqua ricca di sali minerali, ferruginosa, bicarbonatosolfato - terrosa ed effervescente naturale. Di gusto gradevole è indicata nelle malattie dell'apparato digerente dei fegato e delle vie biliari, determina anche una diminuzione dei tasso di colesterolo ematico.

La fonte AUSONIA ha un'acqua medio - minerale ed effervescente naturale, possiede attività urative nelle affezioni dello stomaco, del duodeno e stimola il ricambio renale. E' quindi complementare, nelle cure, all'acqua di San Lorenzo.

La fonte GAUDENZIANA, la cui scoperta risale all'inizio dei 1970, ha un'acqua oligominerale indicata nella cura delle affezioni renali e delle vie urinarie. Ha azione anti-infiammatoria delle vie urinarie, può avere valore profilattico verso la calcolosi renale ed è efficace nel trattamento della gotta.

L'analisi chimica dei dipartimento di Novara nel 1997, ha stabilito che:

DETERMINAZIONI CHIMICO-FISICO
FONTE SAN LORENZO
FONTE AUSONIA
FONTE GAUDENZANA
Temperature alla sorgente
12,7° C
11,60° C
10,20° C
Conducibilità elettrica a 20° C
µs 2400
µs 710
µs 139
pH a 20° C
6,20
5,85
7,88
Alcalinità totale in CaCO3
mg/l 1510
mg/l 377
mg/l 60,40
Durezza totale
G.F. 155
G.F. 40,20
G.F. 7,15
Residuo a 180° C
mg/ 1940
mg/ 482,50
mg/ 93,40

 

GAS DISCIOLTI
FONTE SAN LORENZO
FONTE AUSONIA
FONTE GAUDENZANA
Anidride carbonica libera alla sorgente
mg/l 2100
mg/l 970
mg/l 1,50

 

SOSTANZE DISCIOLTE IN UN LITRO D'ACQUA
FONTE SAN LORENZO
FONTE AUSONIA
FONTE GAUDENZANA
Ione calcio Ca ++
mg/l 103
mg/l 53,50
mg/l 25,40
Ione magnesio Mg ++
mg/l 315
mg/l 63,60
mg/l 1,90
Ione sodio Na +
mg/l 136
mg/l 28,40
mg/l 1,70
Ione potassio K +
mg/l 13,2
mg/l 5,90
mg/l 1,70
Ione stronzio Sr ++
mg/l 0,44
mg/l 0,23
Ione litio Li +
mg/l 0,55
mg/l 0,11
Ione bicarbonato HCO3 -
mg/l 1842
mg/l 460
mg/l 73,70
Ione solfato SO4 --
mg/l 324
mg/l 70
mg/l 12,70
Ione cloruro Cl -
mg/l 32,5
mg/l 9,60
mg/l 0,50
Ione nitrato NO3 -
mg/l 0,7
mg/l 1,10
mg/l 3,20
Ione fluoruro F -
mg/l 0,12
mg/l 0,27
Silice SiO2
mg/l 59,8
mg/l 29
mg/l 8,10
Fe - NH3 - Mg
< mg/l 0,05
< mg/l 0,05

 

Il Centro Sanitario che opera alle TERME DI BOGNANCO è costituito da medici specialisti ed assistenti preparati per seguire ogni ospite di ogni età, per tutto il periodo della sua permanenza.

L'ambiente delle terme è suggestivo, rilassante e divertente. Le cure fisioterapiche si possono completare utilizzando la piscina con acqua a 320, adatta ad adulti e bambini e, dopo le cure, sono organìzzati intrattenimenti e giochi.

Se si desiderano visitare i luoghi attorno, la vicina valle dell'Ossola offre possibilità di piacevoli escursioni: la cascata dei Toce, a c.ca 50 km a nord, con i suoi 143 metri d'altezza è considerata tra le più belle cascate delle Alpi; la romanica parrocchiale di Sa n Gaudenzio a Baceno, a c.ca 30 km a nord, eretta nel XIV sec. è ritenuta la chiesa più bella dell'Ossola con la sua ricca decorazione pittorica del XIV - XVI sec.; le gole di Gondo a c.ca 30 km. dalla strada statale no 33 dei Sempione, hanno pareti 'altissime e strette che strapiombano verso il torrente Divria nel fondovalle; le vicine Valvigezzo e Centovalli, verso est, offrono il bel centro di Santa Maria Maggiore con la grandiosa parrocchìale dell'Assunta; non lontano, naturalmente, sorge il capoluogo di Verbania, con splendide ville sul bellissimo lago Maggiore; vicinissimo invece è il grazioso centro di Domodossola con le sue antiche case.

La valle dei torrente Bogna, conosciuta come valle di Bognanco, è una delle valli che partono a raggera dal fiume Ossola, tra le più interessanti, oltre che dal punto di vista termale e curativo, anche dal punto di vista paesaggistico. Ricca dì boschi di abeti e castagni, ha sullo sfondo, alte montagne eternamente innevate. Nella località di San Lorenzo la valle si allarga in una conca verdeggiante di prati e le terme si trovano in un grande parco detto "delle Sorgenti" con piccole cascate e piante fiorite. Per gli appassionati dell'alta montagna vi sono escursioni interessanti a Gottascosa, al Fornalino, alla cima Verosso, ed altre.

Con la superstrada dei Sempione si raggiunge anche facilmente il confine Svizzero, a 25 km.

La valle, oltre che verdissima, è anche, tranquilla, adatta quindi per dimenticare lo stress quotidiano e godere di giornate rinfrescanti per il corpo e per lo spirito.

 

INDICE